Event – Robotica e riabilitazione 2017-08-29T00:27:29+02:00

Robotica e riabilitazione

La robotica indossabile è una delle ultime frontiere della ricerca scientifica. L’indossabilità rende straordinario l’impatto che le nuove tecnologie hanno sulle nostre vite e ha permesso di sconfinare i limiti tradizionali della robotica, andando a coinvolgere anche le scienze cognitive e le neuroscienze. In particolare, l’uso di dispostivi robotici a scopo riabilitativo permette oggi di intervenire con maggiore efficacia ed in modo più mirato nel trattamento di pazienti che, in seguito ad ictus, hanno perso l’uso di uno degli arti.

A questo scopo abbiamo progettato alcuni sistemi indossabili e totalmente portabili, sviluppati per compensare la funzionalità delle mani in pazienti colpiti da ictus o da altre patologie che rendono l’arto paralizzato, così da ripristinarne l’autonomia nelle attività di tutti i giorni.

Il “Soft-Sixth Finger”, il sesto dito robotico, è una protesi robotica progettata per integrare le funzioni di un arto o sostituirlo in modo completo. È stato pensato come estensione della mano, per garantire al malato cronico il recupero della capacità di afferrare e manipolare gli oggetti. Si tratta di un pollice aggiuntivo con una struttura flessibile, che garantisce l’adattamento alla forma degli oggetti durante la presa. Il dispositivo è dotato di un meccanismo sulla base che permette all’utilizzatore di ruotarlo e riporlo come un bracciale attorno al polso, per poi poterlo facilmente riutilizzare all’occorrenza. Il sesto dito e la mano paretica lavorano insieme per afferrare un oggetto, come se fossero le due parti di una pinza.

Test eseguiti con pazienti affetti da ictus in stato cronico hanno mostrato come l’utente riesca a portare a termine dei compiti senza aver bisogno di alcun tipo di supporto da parte del personale tecnico. Il dispositivo è inoltre risultato facile da indossare, da controllare e da utilizzare anche in alcune attività di vita quotidiana, grazie alla portabilità dell’intero sistema.

A cura di

Prof. Domenico Prattichizzo e Dr. Tommaso Lisini Università di Siena Dipartimento di Ingegneria dell’informazione e scienze matematiche

Destinatari

Rivolto a Tutti

Oppure visualizza l’evento su Eventbrite direttamente